ACCEDI AL Corriere Adriatico.it


oppure usa i dati del tuo account

Recanatese, in campo già 30 giocatori
E adesso la rosa sarà rivoluzionata

Recanatese, già 30 giocatori
impiegati. E adesso
la rosa sarà rivoluzionata

ANCONA - Prima la Recanatese con 30 elementi impiegati, secondo il Monticelli con 28. La classifica dei
giocatori impiegati nelle prime quindici giornate capovolge quella del girone F di Serie D che vede le due
marchigiane in difficoltà. I leopardiani, che occupano il terzultimo posto, hanno iniziato il campionato con
una rosa adesso quasi completamente rivoluzionata: non ci sono più Maraglino, Di Maio, Cipolletta, Rinaldi,
Basso, Lupo, Palumbo, Negro, Arnone, Braidich, Mulè e Parisi. Nelle ultime settimane sono arrivati prima
Nodari, poi Lunardini e domenica scorsa hanno debuttato Stefanelli, Falco, Olivieri, Rapagnani, Guida e
Gigli oltre alla promessa Gambacorta per un totale di 30 giocatori schierati, senza dimenticare i due
allenatori Potenza e Alessandrini, avvicendatisi sulla panchina della Recanatese. E non è finita qui perché
proprio oggi è stato annunciato il bomber Manuel Pera, la scorsa stagione capocannoniere del girone col
Matelica, fino a domenica scorsa al Taranto, e altri ancora ne arriveranno a breve.
Un solo allenatore (Stallone) ma ben 28 giocatori utilizzati per il Monticelli che ha ceduto nel mercato
invernale Bontà (al San Nicolò), Iachini (al Ciabbino), Guida (alla Recanatese), Rinaldi e Mallus puntellando
l’organico con gli attaccanti Ragatzu e Margarita.

Meno giocatori di tutti ne ha invece schierati la Vis Pesaro (appena 21) che ha svincolato i giovani Zinani e
De Piano annunciando che non farà movimenti in entrata per ragioni legati al budget. Logico pensare che i
biancorossi rimangano a fine stagione quelli con il minor numero di elementi mandati in campo anche se il
primato è conteso da Castelfidardo e Jesina con 22. La capolista Matelica ha mandato in campo 24 giocatori,
di cui ben 13 hanno già trovato la via della rete: il diktat di Tiozzo sull’importanza del gruppo è stato
recepito in fretta dalla leader che ha sostituito proprio oggi l’attaccante Gioè con Kyeremateng. Un colpo
l’ha confezionato anche il Fabriano Cerreto prelevando il difensore Nicholas Ibojo (’85) da L’Aquila.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Sipario sul trofeo Coni Kinder a Senigallia, un trionfo dello sport. La vittoria finale è andata alla Lombardia
Video

Sipario sul trofeo Coni Kinder a Senigallia, un trionfo dello sport. La vittoria finale è andata alla Lombardia

  • Schick alla Roma, Ferrero: sono contento, ci ho messo il cuore per farlo venire in Italia

    Schick alla Roma, Ferrero: sono contento, ci...

  • Barcellona vs Juve, dopo la risata di Totti ecco cosa è successo a Gigi Buffon

    Barcellona vs Juve, dopo la risata di Totti...

  • Per Ronaldo 5 turni di squalifica per le spinte all'arbitro

    Per Ronaldo 5 turni di squalifica per le...

  • Bolt si infortuna nella finale della 4x100

    Bolt si infortuna nella finale della 4x100

  • Roma, Defrel: "Di Francesco molto importante per me"

    Roma, Defrel: "Di Francesco molto...

  • Ancora un allarme antincendio all'alba per i giocatori della Juve, ecco la reazione di Dybala su Instagram

    Ancora un allarme antincendio all'alba...

  • La Roma si allena a Detroit: il gol di Dzeko in allenamento

    La Roma si allena a Detroit: il gol di Dzeko...

Prev
Next

NEWS