ACCEDI AL Corriere Adriatico.it


oppure usa i dati del tuo account

Il Milan cerca un grande attaccante:
Morata sogno possibile

Alvaro Morata

Agenda piena, ricca d'impegni per Marco Fassone e il suo braccio destro Massimiliano Mirabelli: dall'incontro con Vincenzo Montella (al quale verrà ribadita la stima e l'obiettivo Europa) ai rinnovi (Donnarumma, De Sciglio e Suso) fino agli obiettivi del mercato estivo, tra questi certamente la permanenza di Pasalic e Deulofeu, puntando sulla volontà dei due di voler rimanere a Milano. Con Montella bisognerà decidere il futuro insieme, nel caso prolungare il proprio accordo, dare un forte segnale ai giocatori. 

La società è uscita allo scoperto e non dovrebbe essere un problema trovare un accordo comune per gettare le basi su un Milan ancora più forte. Lo sarà prima di tutto se riuscirà a legare a sé ancora i suoi giovani di qualità. Se per Suso, al di là delle dichiarazioni di circostanza, ci sono buone sensazioni, certamente più complicata la questione su De Sciglio che Allegri vuole fortemente (lo voleva anche a giugno) a Torino. Lo stesso Mattia non ha mancato di sottolineare come ancora tutto sia ben lontano da qualsiasi tipo di definizione. Poi c'è il caso Donnarumma con Mino Raiola che chiede (e otterrà) quasi 5 milioni netti a stagione. Un investimento per Casa Milan di 50 milioni di euro per blindare il futuro numero uno dell'Italia.

Infine il mercato: dal parametro zero Sead Kolasinac in uscita dallo Schalke04 (l'Arsenal è in vantaggio) al rimpianto estivo per Musacchio. In mezzo al campo c'è l'ipotesi Pasalic (dipende dal Chelsea) e De Rossi, soluzione gradita a Montella che è in scadenza con la Roma. In Bundesliga c'è Luiz Gustavo, per il quale sono stati incontrati degli intermediari. Sempre vivo, inoltre, l'interesse per Cesc Fabregas. In attacco i nomi sono di qualità: Morata, Benzema e Lacazette. Ma il budget per il mercato sembra essere al netto di qualche debito saltato di soli 55 milioni di euro. Insomma, qualcuno dovrà partire per fare cassa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Sipario sul trofeo Coni Kinder a Senigallia, un trionfo dello sport. La vittoria finale è andata alla Lombardia
Video

Sipario sul trofeo Coni Kinder a Senigallia, un trionfo dello sport. La vittoria finale è andata alla Lombardia

  • Schick alla Roma, Ferrero: sono contento, ci ho messo il cuore per farlo venire in Italia

    Schick alla Roma, Ferrero: sono contento, ci...

  • Barcellona vs Juve, dopo la risata di Totti ecco cosa è successo a Gigi Buffon

    Barcellona vs Juve, dopo la risata di Totti...

  • Per Ronaldo 5 turni di squalifica per le spinte all'arbitro

    Per Ronaldo 5 turni di squalifica per le...

  • Bolt si infortuna nella finale della 4x100

    Bolt si infortuna nella finale della 4x100

  • Roma, Defrel: "Di Francesco molto importante per me"

    Roma, Defrel: "Di Francesco molto...

  • Ancora un allarme antincendio all'alba per i giocatori della Juve, ecco la reazione di Dybala su Instagram

    Ancora un allarme antincendio all'alba...

  • La Roma si allena a Detroit: il gol di Dzeko in allenamento

    La Roma si allena a Detroit: il gol di Dzeko...

Prev
Next

NEWS