ACCEDI AL Corriere Adriatico.it


oppure usa i dati del tuo account

All'Helvia Recina ride il Pordenone
La Maceratese incassa un poker

La Maceratese ad inizio stagione

MACERATA - E' terminata allo stadio Helvia Recina la partita tra Maceratese e Pordenone, valida per la sesta giornata del campionato di Lega Pro, quinta per i biancorossi di Giunti, che sono stati sconfitti per 4-2 e tornano così nelle ultime posizioni, anche se va ricordato che hanno una partita in meno, con l'Albinoleffe, da recuperare l'11 ottobre.
Il Poredenone aveva chiuso il primo tempo in vantaggio per 2-1. Dopo un avvio guardingo da entrambe le parti la Maceratese è passata in vantaggio al 21' con un colpo di testa di Gattari su calcio di punizione spiovente dalla sinistra. Appena 3' dopo assist di testa di Arma e intervento vincente da pochi passi dell'ex ascolano Berrettoni. Al 39' friulani in vantaggio su calcio di rigore realizzato da Arma e concesso per un fallo ingenuo quanto netto in area maceratese, commesso sotto gli occhi dell'arbitro.

Nel finale della prima frazione e in avvio di ripresa da registrare due grandi interventi di Forte, portiere della Maceratese, ma i biancorossi trovavano il pareggio all'8' del secondo tempo con una bellissima iniziativa personale di Ventola sulla fascia destra. Sul risultato di parità la partita si è vivacizzata un po', ma al 27' il Pordenone è tornato in vantaggio con un intervento sottomisura di Arma, su azione di calcio d'angolo, e la Maceratese si è messa di nuovo ad inseguire ma è capitolata per la quarta volta al 37' colpita da Cattaneo che con un gran sinistro dal limite puniva una corta respinta della difesa di casa. A quel punto il risultato non cambiava più, anche se c'erano ancora un paio di occasioni da gol per entrambe le squadre.

La squadra di Giunti, reduce dall'ottimo pareggio di Padova, cercava la prima vittoria in campionato e sperava anche di fugare le nubi sul futuro societario, che stando ad alcune avvisaglie sembra piuttosto incerto. La Maceratese sperava anche di fare pace con i tifosi, che sembrano un po' in polemica con la società, più che con la squadra. L'obiettivo però è da consiuderarsi fallito, almeno per questa settimana.

Tra le altre partite della giornata già concluse da segnalare Bassano-Santarcangelo 4-0, Gubbio-Padova 0-1 e Venezia-Lumezzane 2-0
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Sipario sul trofeo Coni Kinder a Senigallia, un trionfo dello sport. La vittoria finale è andata alla Lombardia
Video

Sipario sul trofeo Coni Kinder a Senigallia, un trionfo dello sport. La vittoria finale è andata alla Lombardia

  • Schick alla Roma, Ferrero: sono contento, ci ho messo il cuore per farlo venire in Italia

    Schick alla Roma, Ferrero: sono contento, ci...

  • Barcellona vs Juve, dopo la risata di Totti ecco cosa è successo a Gigi Buffon

    Barcellona vs Juve, dopo la risata di Totti...

  • Per Ronaldo 5 turni di squalifica per le spinte all'arbitro

    Per Ronaldo 5 turni di squalifica per le...

  • Bolt si infortuna nella finale della 4x100

    Bolt si infortuna nella finale della 4x100

  • Roma, Defrel: "Di Francesco molto importante per me"

    Roma, Defrel: "Di Francesco molto...

  • Ancora un allarme antincendio all'alba per i giocatori della Juve, ecco la reazione di Dybala su Instagram

    Ancora un allarme antincendio all'alba...

  • La Roma si allena a Detroit: il gol di Dzeko in allenamento

    La Roma si allena a Detroit: il gol di Dzeko...

Prev
Next

NEWS