ACCEDI AL Corriere Adriatico.it


oppure usa i dati del tuo account

Inter, Spalletti: «Nessun problema tra me e Icardi»

Spalletti

«Abbiamo fatto la partita che dovevamo fare», ha commentato Luciano Spalletti a Vienna dopo il successo di misura dell'Inter. «Il Rapid è una squadra che sta bene in campo, che lavora bene in difesa e che ha gamba quando riparte: quando ci siamo disuniti abbiamo anche rischiato», ha ammesso l'allenatore nerazzurro che giustifica invece la poca efficacia dell'Inter in attacco: «Abbiamo trovato un campo appiccicoso, che ci ha affaticato muscolarmente, per questo non siamo stati così precisi nel far circolare la palla. La prova è stata comunque buona, anche se non brillante per qualità e velocità. Erano importanti sia la prestazione sia il risultato»

APPUNTAMENTO CON L'EX CAPITANO
Poi, sulla giornata di domani, in cui incontrerà Icardi ad Appiano Gentile per la prima volta dopo la decisione di togliere al centarvanti la fascia di capitano, ha aggiunto: «Secondo me non ci saranno problemi da parte di nessuno dei due. Però vedremo quando ci sarà l’incontro. Io farò come sempre. Gli faremo vedere il video della partita, poi se c'è da discutere qualcosa a livello personale vedremo cosa verrà fuori. Lui sarà professionale». Intanto si coccola si coccola Lautaro Martinez. È lui ad aver risolto la partita contro il Rapid Vienna ed evitato che il terremoto del cambio di capitano compromettesse la stagione dell'Inter, già delicata. «In questa vittoria - dice l'allenatore - c'è molto Lautaro. Sul gol ha riconquistato palla e tirato il rigore. Bisogna dirgli bravo. Aveva anche una responsabilità importante. Lui si trova bene in quel ruolo e ha fatto salire la squadra. Lautaro sa fare un pò di tutto. Ora c'è da vedere se riuscirà a essere così forte dentro l'area come Icardi. Mauro è un rapace ma Lautaro con la palla addosso fa meglio».

CENTRAVANTI DI SCORTA
A fine partita i tifosi presenti a Vienna hanno intonato il coro 'c'è solo un capitanò ma Handanovic evita l'argomento. «Fa piacere - dice - ma non si deve parlare di questo. Dobbiamo parlare dell'Inter e della vittoria. Il cambio di fascia è stato una cosa inaspettata, però ogni cosa dà e toglie. Noi dobbiamo solo concentrarci sulle partite. In campo serve passione». La stessa che ci mette Lautaro Martinez, decisivo per la seconda partita consecutiva dopo quella di Parma. La firma è sempre la sua, al settimo gol stagionale, il primo nelle coppe europee. «Sono contento per aver segnato di nuovo. Abbiamo trovato - racconta - una vittoria su un campo difficile. Siamo felici di tornare in Italia con un risultato positivo, ci prepariamo per quello che sarà. Uno vuole sempre calciare il rigore, la palla era lì ho calciato e segnato. Dobbiamo continuare a lavorare così. Sono pronto per tutto quello che mi chiede l'allenatore: da titolare o dalla panchina. Icardi? È molto importante per noi ma è un problema che deve risolvere lui». 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Anconitana promossa: la visita in redazione
Video

Anconitana promossa: la visita in redazione

  • Sci, Sofia Goggia: "Stagione strana e anomala"

    Sci, Sofia Goggia: "Stagione strana e...

  • Ivana Icardi al Grande Fratello: post velenoso di Wanda Nara sui social e frecciatina della sorella di Maurito

    Ivana Icardi al Grande Fratello: post...

  • Juve Atletico Madrid, Ambra Angiolini e il dolce messaggio per il suo Massimiliano Allegri

    Juve Atletico Madrid, Ambra Angiolini e il...

  • Real Madrid, ufficiale il ritorno di Zidane in panchina

    Real Madrid, ufficiale il ritorno di Zidane...

  • Tiki Taka, Wanda Nara in lacrime e la telefonata di Marotta: botta e risposta su Icardi

    Tiki Taka, Wanda Nara in lacrime e la...

  • Atletica, le immagini del trionfo di Gianmarco Tamberi ad Ancona

    Atletica, le immagini del trionfo di...

  • Juve, Allegri: «Dobbiamo segnare almeno un gol a Madrid, il passaggio del turno dipende da questo»

    Juve, Allegri: «Dobbiamo segnare...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

NEWS