ACCEDI AL Corriere Adriatico.it


oppure usa i dati del tuo account

Live F1. GP Francia: doppietta Mercedes, Hamilton trionfa davanti a Bottas e Leclerc

Live F1. GP Francia, la diretta: Mercedes davanti a tutti, Leclerc ci prova

Ottavo Gran Premio stagionale, ottava vittoria Mercedes. A salire sul gradino più alto del podio per la sesta volta è stato Lewis Hamilton che ha letteralmente dominato la gara francese. Il pilota britannico è scattato bene dalla pole ed ha sempre tenuto la prima posizione. Niente da fare per il suo compagno di squadra Valtteri Bottas che non è riuscito a tenere il passo di Hamilton e addirittura nel finale ha dovuto guardarsi da Charles Leclerc. Il monegasco della Ferrari è sempre stato terzo, ma non si è mai arreso. Leclerc negli ultimi giri ha avvicinato Bottas che aveva rallentato (anche troppo) per preservare la vettura e all'ultima curva prima della bandiera a scacchi, Leclerc ha tentato il sorpasso, ma non gli è riuscito. Grande prova comunque per il giovane pilota Ferrari, un po' meno, nel complesso, per la SF90, sempre troppo lontana dalla Mercedes. Quarta posizione per Max Verstappen e la Red Bull-Honda che non ha mai permesso a Sebastian Vettel di avvicinarlo. Il tedesco della Ferrari, si è tolto la soddisfazione (minima) del giro più veloce che vale 1 punto dopo aver montato le gomme soft a due tornate dal traguardo. Dietro ai top team, gran bagarre tra i piloti McLaren, Renault e Alfa Romeo. Alla fine, il sesto posto è andato a Carlos Sainz della McLaren-Renault davanti alla Renault di Daniel Ricciardo e all'Alfa Romeo-Ferrari di Kimi Raikkonen. Poi Nico Hulkenberg (Renault) e Lando Norris (McLaren) che era settimo, ma senza DRS e con il volante sempre più duro ha dovuto alzare bandiera bianca proprio negli ultimi km. Peccato per Antonio Giovinazzi, umiliato da una strategia pessima del team Alfa Romeo e 16esimo all'arrivo dopo essere partito decimo.

Finale: Hamilton Bottas Leclerc Verstappen Vettel Sainz Ricciardo Raikkonen Hulkenberg Norris, questi i piloti a punti. Poi, Gasly Perez Stroll Kvyat Albon Giovinazzi Magnussen Kubica Russell. Ritirato: Grosjean

Finale pazzesco per la settima posizione, con Ricciardo che precede Raikkonen Hulkenberg e Norris dopo una battaglia incandescente

Vince Hamilton e segna il gpv in 1'32"764 poi Bottas e Leclerc. Quarto è Verstappen e quinto Vettel che riesce nell'intento di prendere il giro più veloce con gomme soft e lo strappa ad Hamilton con 1'32"740

Ultimo giro - Leclerc all'ultima curva prova a buttarsi all'interno di Bottas ma non riesce il sorpasso

52° giro - Leclerc è nella scia di Bottas

Bottas perde altro terreno e Leclerc è a 1"2 dal finlandese

51° giro - Ai box Vettel che monta gomme soft per tentare il giro più veloce che vale 1 punto

51° giro - Ricciardo raggiunge Norris che sta facendo miracoli considerando i problemi al differenziale.

Uno dei birilli posti alla variante rotola in mezzo alla pista dopo essere stato divelto da Albon e brevemente la direzione gara impone la virtual safety car

Gran battaglia tra Raikkonen e Hulkenberg per la nona posizione

5 giri al termine, Hamilton ha 15"7 su Bottas che ha alzato il ritmo e Leclerc si avvicina a 3"5

Con le prime posizioni cristallizzate, la lotta è per la sesta posizione con Sainz Norris Ricciardo Raikkonen e Hulkenberg racchiusi in 9"

46° giro - Si ritira ai box la Haas di Grosjean

Problemi al differenziale per Norris e il volante sta diventando sempre più duro

45° giro - Brivido Toro Rosso con Kvyat e Albon che affrontano appaiati a 300 orari la curva di Signes. Albon rimane davanti, 14esimo

Il divario tra Bottas e Leclerc è salito a 8"4 mentre Vettel è a 7"6 da Verstappen

43° giro - Bottas risponde e il gpv se lo prende lui in 1'33"586

42° giro - Hamilton schiaccia tutti e realizza un altro giro più veloce

41° giro - Nonostante 12 secondi di vantaggio su Bottas, Hamilton segna il giro più veloce in 1'33"724

Ora che tutti hanno cambiato le gomme, la situazione: Hamilton Bottas Leclerc Verstappen Vettel Sainz Norris Ricciardo Raikkonen Hulkenberg Gasly Perez Stroll Albon Kvyat Grosjean Magnussen Giovinazzi Kubica Russell

39° giro - Pit per Stroll che va con le medie e da sesto ritorna in pista 13esimo

Nella lotta per il 4° posto nella classifica costruttori, tensione tra McLaren e Renault, rispettivamente con 30 e 28 punti. E le McLaren di Sainz e Norris al momento sono davanti alle Renault di Ricciardo e Hulkenberg

36° giro - Leclerc (terzo) è a 7"2 da Bottas e oramai le chance di avvicinarlo sono tramontate così come per Vettel il cui divario da Verstappen (quarto) è salito a 7"3

Anche Kvyat ha finalmente effettuato il proprio pit-stop, rimane solo Stroll che intanto è risalito sesto

Hulkenberg rientra in 11esima posizione alle spalle di Raikkonen e Ricciardo

34° giro - Hulkenberg al pit-stop che monta pneumatici medi

33° giro - Hamilton leader con 12"8 su Bottas, a 18"6 Leclerc, poi a 25"2 Verstappen e a 31"5 Vettel che ha perso terreno dalla Red Bull

Soltanto Hulkenberg Stroll e Kvyat, partito con gomme dure, stanno resistendo senza pit-stop

31° giro - Pit per Raikkonen che passa dalle dure con cui è partito, alle medie

29° giro - Giovinazzi intanto rema in 17esima posizione, la strategia Alfa Romeo per lui non si sta rivelando positiva

28° giro - Bottas si è svegliato ed ha allungato su Leclerc, ora a 4"2 mentre Vettel si trova a 5"6 da Verstappen

Non hanno effettuato il pit-stop Raikkonen Hulkenberg Stroll Kvyat e Grosjean

27° giro - La situazione: Hamilton Bottas Leclerc Verstappen Vettel Raikkonen Hulkenberg Stroll Sainz Norris Kvyat Ricciardo Grosjean Gasly Perez Giovinazzi Albon Magnussen Russell Kubica

26° giro - Hamilton ha 11"7 di vantaggio su Bottas che con le gomme dure ha perso terreno e deve guardarsi da Leclerc che è appena a 2"8 dal finlandese

25° giro - Vettel ai box per montare gomme dure così come Kubica

Hamilton rientra in pista appena davanti a Vettel che comunica di voler cambiare le Pirelli

24° giro - Pit per Hamilton, pronte le Pirelli dure

23° giro - Pit per Bottas, per lui gomme dure

21° giro - Pit per Leclerc, anche lui riprende la gara con gomme dure

20° giro - Pit per Verstappen che riparte con pneumatici duri, dal muretto box Ferrari invitano Vettel a spingere forte e a non rientrare per il cambio gomme

19° giro - Pit per Sainz (dure) che rientra davanti a Kvyat (ancora senza pit) e Norris

18° giro - Pit anche per Norris (gomme Pirelli dure) e Perez (dure) che rimane fermo 5" in più per scontare la penalità precedentemente annunciata

18° giro - Ricciardo prende la scia di Gasly e lo passa di forza salendo 15esimo

17° giro - Pit per Gasly che ha resistito a lungo con le soft e riparte con le dure rientrando in pista davanti a Ricciardo, mantenendo così le posizioni pre cambio gomme

16° giro - Pit per Ricciardo e Magnussen che ripartono con gomme dure

15° giro - Anche Kvyat, compagno di Albon in Toro Rosso, riesce a passare la Haas di Magnussen all'esterno della curva Signes, la più veloce

14° giro - Bel sorpasso di Albon su Magnussen per la 14esima posizione

13° giro - Vettel si porta a 6"7 da Verstappen ottenendo anche il giro più veloce della corsa
 

 

La situazione: Hamilton Bottas Leclerc Verstappen Vettel Sainz Norris Gasly Ricciardo Raikkonen Hulkenberg Perez Magnussen Stroll Albon Kvyat Grosjean Kubica Russell Giovinazzi

10° giro - Penalità a Perez di 5" per avere guadagnato due posizioni dopo aver tagliato una variante

9° giro - Hamilton ha 2"3 su Bottas e 6" su Leclerc inseguito da Verstappen, poi Vettel a 7"9 dall'olandese

7° giro - Pit-stop per Giovinazzi che monta gomma dura e non dovrebbe più fermarsi

6° giro - Vettel si libera anche della McLaren di Sainz ed ora metterà nel mirino Verstappen, ma dovrà recuperare 8" di svantaggio

5° giro - Ricciardo e Raikkonen superano Giovinazzi, che con le gomme soft a breve dovrà effettuare il pit-stop

4° giro - Vettel riesce a superare Norris alla variante finale e sale al sesto posto

2° giro - Hamilton ha 1"5 di vantaggio su Bottas e 2"6 su Leclerc che a sua volta ha 2" su Verstappen. Più staccate le due McLaren di Sainz e Norris che riesce a tenere a bada Vettel, poi Gasly, Giovinazzi ottimo nono che contiene Ricciardo. A seguire Raikkonen Hulkenberg Perez Magnussen Stroll Albon Grosjean Kubica Kvyat (errore alla prima curva) Russell

Partenza perfetta di Hamilton e Bottas che subito allungano su Leclerc Verstappen Sainz Norris Vettel Gasly Giovinazzi e Ricciardo

Giro di ricognizione quasi completato

Situazione gomme: con le soft Gasly e Giovinazzi, con le dure Raikkonen, Hulkenberg, Grosjean, Stroll, Kvyat, tutti gli altri con le Pirelli medie

Tutto pronto sul circuito del Paul Ricard per la partenza del Gran Premio, ottava prova stagionale

Prima fila tutta Mercedes nel Gran Premio di Francia che sta per partire sul bel circuito del Paul Ricard, nella località di Le Castellet non lontano da Marsiglia. Lewis Hamilton ha segnato la pole numero 86 della carriera, un numero incredibile, ed ha avuto la meglio su Valtteri Bottas che ha commesso qualche errore di troppo nel suo giro decisivo. Ferrari in difficoltà, con Charles Leclerc terzo a ben 6 decimi da Hamilton mentre Sebastian Vettel partirà addirittura settimo dopo aver abortito in qualifica il primo push. Le novità aerodinamiche portate dal team di Maranello non hanno dato i frutti sperati. Come non li ha dati la nuova power unit Honda, con più cavalli, ma Max Verstappen (quarto) è rimasto lontano dalle due Mercedes. La sorpresa del weekend è così arrivata dalla McLaren a motore Renault, che ha piazzato il debuttante Lando Norris al quinto posto e Carlos Sainz al sesto monopolizzando la terza fila. Subito dietro, la Renault di Daniel Ricciardo e l’altra Red Bull di Pierre Gasly, idolo locale. Notevole la prestazione di Antonio Giovinazzi che ha centrato l’accesso al Q3 ed ha concluso decimo con l’Alfa Romeo-Ferrari.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Gianmarco Tamberi al campo di atletica durante la tempesta su Ancona
Video

Gianmarco Tamberi al campo di atletica durante la tempesta su Ancona

  • Caso Vettel, la Ferrari non presenta ricorso contro la penalizzazione al GP

    Caso Vettel, la Ferrari non presenta ricorso...

  • Mondiali femminili, le azzurre esordiscono contro l'Australia

    Mondiali femminili, le azzurre esordiscono...

  • La modella che accusa Neymar in tv: «Sono stata vittima di uno stupro»

    La modella che accusa Neymar in tv:...

  • Anconitana promossa: la visita in redazione

    Anconitana promossa: la visita in redazione

  • Sci, Sofia Goggia: "Stagione strana e anomala"

    Sci, Sofia Goggia: "Stagione strana e...

  • Ivana Icardi al Grande Fratello: post velenoso di Wanda Nara sui social e frecciatina della sorella di Maurito

    Ivana Icardi al Grande Fratello: post...

  • Juve Atletico Madrid, Ambra Angiolini e il dolce messaggio per il suo Massimiliano Allegri

    Juve Atletico Madrid, Ambra Angiolini e il...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

NEWS