ACCEDI AL Corriere Adriatico.it


oppure usa i dati del tuo account

Cantiano, Monsano e Apiro
Quando le panchine sono girevoli

Cantiano, Monsano e Apiro
Le panchine continuano
a cambiare padrone

ANCONA - Risultati che si complicano, situazioni di classifica che preoccupano e necessità di trovare la
svolta per risalire la china. Continuano a saltare le panchine dei dilettanti marchigiani tanto che in settimana
si sono verificati altri tre ribaltoni. Nel girone A di Promozione l’1-1 nello scontro salvezza con la Laurentina
e il terzultimo posto in classifica hanno indotto Marco Gettaione a lasciare la guida del Cantiano. Il compito
di condurre la matricola rossoblù fuori dalle acque agitate spetterà a Massimiliano Guiducci, 48 anni, reduce
dall’avventura all’Olimpia Marzocca, condotta la scorsa stagione alla finale playoff. In precedenza contribuì
ai successi della Pergolese, pilotata in tre stagioni dalla Prima Categoria all’Eccellenza e al trionfo in Coppa
Italia Promozione. Il debutto di Guiducci avverrà sabato nella sfida da dentro o fuori in casa del Moie
Vallesina penultimo.

Nel girone B di Prima Categoria la sconfitta di Falconara e l’ultimo posto in coabitazione con l’Arcevia sono
risultati fatali a Massimo Pasquini, esonerato dal Monsano che tenta il tutto per tutto con il giovane Valentino
Pelonara, 36 anni, nelle ultime stagioni alla guida del San Marcello. La prima del nuovo allenatore è prevista
per sabato nel derby casalingo contro il Chiaravalle.

Nel girone D di Seconda Categoria è infine saltata la panchina del fanalino di coda Apiro, separatosi da
Claudio Mencarelli. Al posto del mister chiaravallese arriva Domenico Giugliano, 45 anni, che vestì da
centrocampista le maglie di Taranto, Benevento, Bojano, Ancona e Maceratese. Da allenatore vanta le
esperienze con Cingolana e Castelfrettese, oltre ad aver portato due stagioni la Jesina Femminile alla
promozione nella massima serie.
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Juve, Allegri: «Dobbiamo segnare almeno un gol a Madrid, il passaggio del turno dipende da questo»
Video

Juve, Allegri: «Dobbiamo segnare almeno un gol a Madrid, il passaggio del turno dipende da questo»

  • La parodia del caso Icardisulle note di "Soldi"

    La parodia del caso Icardisulle note di...

  • Inter, Icardi rifiuta la convocazione per il Rapid Vienna

    Inter, Icardi rifiuta la convocazione per il...

  • De Rossi: "Se il ginocchio sta bene non smetterò di giocare"

    De Rossi: "Se il ginocchio sta bene non...

  • Basket, la schiacciata che lascia tutti a bocca aperta

    Basket, la schiacciata che lascia tutti a...

  • Il presunto audio choc di Nainggolan: "Voglio tornare a Roma"

    Il presunto audio choc di Nainggolan:...

  • L'ultimo, commosso, saluto a Radice. Claudio Sala: «Con te addio agli anni migliori»

    L'ultimo, commosso, saluto a Radice....

  • Rugby, Hame Faiva si fa rasare i capelli dal compagno in chemioterapia

    Rugby, Hame Faiva si fa rasare i capelli dal...

Prev
Next

NEWS