ACCEDI AL Corriere Adriatico.it


oppure usa i dati del tuo account

Due rinunce e un vuoto con il Fondi
Rinviato il ripescaggio della Jesina

Il presidente Gianfilippo Mosconi insieme a Davide Ciampelli, nuovo allenatore della Jesina

JESI - Ripescaggio solo rinviato per la Jesina. Sono scaduti alle 18 i termini per le iscrizioni in Serie D e alla fine, sulle 163 aventi diritto, sono state solo due le società che non hanno presentato l’iscrizione: i siciliani dell’Akragas e gli umbri del Villabiagio. A queste va però aggiunto un altro vuoto originato dalla fusione tra Aprilia e Racing Fondi e siamo così scesi a 160. Per tornare a 162 sarebbero solo due i ripescaggi e la Jesina, teoricamente terza in graduatoria alle spalle del Montebelluna, prima tra le retrocesse, e del Villafranca Veronese, probabilmente prima tra le non promosse dall’Eccellenza, al momento resterebbe fuori.

Non mancano però situazioni in bilico, come quelle di Campobasso, Nocerina, Palmese, Pomigliano e Igea Virtus che avrebbero presentato domanda d’iscrizione senza le necessarie garanzie economiche della fideiussione. Saranno di sicuro bocciate dalla Covisod ma potranno regolarizzare la loro posizione e presentare ricorso entro il 26 luglio. Il 30 luglio poi la Covisod si esprimerà in maniera definitiva e solo allora le porte della D potranno aprirsi per la Jesina. Senza contare in eventuali e sicuri ripescaggi in C che libereranno altri posti in D.

In ballo c’è anche il Fabriano Cerreto, che però sarà di sicuro l’ultima delle 19 società che hanno fatto richiesta, alle spalle della Correggese, l’altra squadra retrocessa direttamente in Eccellenza senza i playout. I cartai dovranno chiaramente sperare che avvenga una vera e propria strage di club sia in Serie B che soprattutto in C, dove c’è già un vuoto grazie all’unione tra Bassano e Vicenza. La Covisoc ha già escluso in via preliminare Avellino, Bari e Cesena in B e ben 10 società di C: Mestre, Reggiana, Matera, Fidelis Andria, Lucchese e Juve Stabia, oltre a Pistoiese, Cuneo, Triestina e Monza, che però alla fine dovrebbero farcela. Tutte hanno tempo fino alle 19 di lunedì 16 per mettersi in regola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Fenati si scusa: «Gesto inqualificabile, non sono stato un uomo»
Video

Fenati si scusa: «Gesto inqualificabile, non sono stato un uomo»

  • Serena Williams, furiosa con l'arbitro, perde la finale e la testa: «Ladro!»

    Serena Williams, furiosa con l'arbitro,...

  • Nazionale, lo scherzo a Balotelli di Insigne

    Nazionale, lo scherzo a Balotelli di Insigne

  • Ramos provoca Salah durante i sorteggi di Champions: la scena diventata virale sui social

    Ramos provoca Salah durante i sorteggi di...

  • Cristiano Ronaldo a Milano con la fidanzata

    Cristiano Ronaldo a Milano con la fidanzata

  • Chelsea, la mamma di Jorginho si commuove vedendo la maglietta del figlio che l'abbraccia

    Chelsea, la mamma di Jorginho si commuove...

  • Higuain: "Al Chelsea mi voleva solo Sarri, al Milan tutti"

    Higuain: "Al Chelsea mi voleva solo...

  • Niki Lauda tra la vita e la morte

    Niki Lauda tra la vita e la morte

Prev
Next

NEWS