ACCEDI AL Corriere Adriatico.it


oppure usa i dati del tuo account

La Jesina sarà terza tra le ripescabili
Soltanto il Montebelluna a quota 50

Gianfilippo Mosconi e Gianfranco Amici, nuovi referenti della Jesina

JESI - Più che sul doppio salto dell’Anconitana in Eccellenza, puntate pure forte sul ripescaggio della Jesina in Serie D: se farà domanda entro il 6 luglio, potrebbe sprintare con i pugliesi del San Severo per il terzo posto in graduatoria finale, dietro ai veneti del Montebelluna e alla migliore delle seconde d’Eccellenza eliminate negli spareggi nazionali. Per ora sono 166 le aventi diritto e solo sotto 162 ci saranno dei vuoti. Ma tra club che rischiano di sparire per debiti (anche nei piani superiori) e consuete rinunce, ad agosto gli slot liberi non mancheranno. Già candidate l’Akragas, alle prese con una fantomatica cordata iraniana, e L’Aquila, con il manager romano Gianluca Ius che a Foligno lo ricordano bene: nella stagione 2016/17 il club umbro fu escluso dal campionato di D a gennaio dopo un’indagine della Finanza in cui erano emersi reati di riciclaggio, emissione di fatture false e truffa aggravata.

La Jesina è l’unica in corsa tra le tre marchigiane retrocesse: il Monticelli è già stato ripescato nell’ultimo triennio (come il Sansepolcro), il Fabriano Cerreto dovrà lasciare la precedenza alle 10 retrocesse ai playout e alle 8 per distacco superiore a 7 punti, ma anche alle 21 battute negli spareggi d’Eccellenza. Qui c’è anche il Porto d’Ascoli che però si ritroverà indietro essendo uscito al primo turno. Le graduatorie sono già calcolabili. La Jesina, grazie alle ultime cinque stagioni in D, collezionerà 15 punti come valore sportivo, che conta il 50% del totale. Solo il Montebelluna farà meglio: 19 per gli ultimi 10 anni di fila in D e un bonus di 10 punti grazie ai due scudetti vinti nel 2012 con gli Allievi e nel 2013 con i Giovanissimi. Può toccare la quota record di 50, i leoncelli chiuderebbero a non più di 37 contando anche un pieno di 12 punti per il settore giovanile.

Già eliminate Varese (solo 3 punti di partenza) e Lumezzane: subirà una penalità di 10 punti per le 5 giornate di squalifica al campo subite dopo il playout perso con il Ciserano. In gara i campani dell’Aversa (13 come valore sportivo), i romani dell’Anzio e soprattutto il San Severo, a 12: i pugliesi avranno 4 punti (2 per la Jesina) perché retrocessi al 14° posto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Arbitro scoppia in lacrime alla fine della partita
Video

Arbitro scoppia in lacrime alla fine della partita

  • Due gol di Cristiano Ronaldo junior: papà CR7 festeggia sui social

    Due gol di Cristiano Ronaldo junior:...

  • Berlusconi: "Monza sarà squadra giovane e tutta di italiani"

    Berlusconi: "Monza sarà squadra...

  • Berlusconi compra il Monza, Galliani: «Il calcio mi mancava tantissimo»

    Berlusconi compra il Monza, Galliani:...

  • Totti show da Fazio

    Totti show da Fazio

  • Triathlon, Zanardi: «Sono l'ironman disabile più veloce al mondo»

    Triathlon, Zanardi: «Sono...

  • Ancelotti: «Noi anti-Juventus? Ci interessa fare il nostro cammino»

    Ancelotti: «Noi anti-Juventus? Ci...

  • Lotito, selfie con un tifoso della Roma: poi l'insulto

    Lotito, selfie con un tifoso della Roma: poi...

Prev
Next

NEWS