ACCEDI AL Corriere Adriatico.it


oppure usa i dati del tuo account

Chievo-Juventus 2-3: CR7 resta a secco, ma ci pensa Bernardeschi

Chievo-Juve 2-3: CR7 resta a secco, ma ci pensa Bernardeschi

Un eccesso di confidenza. Un eccesso su cui, a un certo punto, Allegri è intervenuto a gamba tesa. Togliendo gli esterni, Cuadrado e Douglas Costa, e passando dal 4-2-3-1 al 4-3-3, con Mandzukic boa offensiva, Dybala largo a destra, Ronaldo a sinistra e un Bernardeschi interno e bravo (insieme a Mandzukic) a scuotere la squadra dal torpore. Meglio lì, a sinistra, Cristiano Ronaldo, rispetto a quel ruolo di punta centrale ritagliatogli addosso dal 1'. Ed è la cosa più importante da dire circa il battesimo italiano del Fenomeno 2.0. Un Ronaldo ch'è stato il più pericoloso della Juventus. Una Juventus che un Chievo, operaio, stoico, ha quasi spaventato.
 

 

Finisce tre a due, con i campioni d'Italia in vantaggio già al 3' con Khedira, prima del sorprendente sorpasso del Chievo che pareggia con Stepinski al 37' e va avanti con l'ex Giaccherini che segna su rigore al 55' e non esulta. L'undici di Allegri non molla e trova il pari al 75' su una autorete di Bani, esulta per un gol di Mandzukic poi annullato per fallo di CR7 su Sorrentino, e poi esulta davvero per il gol di Bernardeschi al terzo minuto di recupero.

Sofferenza bianconera dunque al Bentegodi. Dove s'è vista una Juventus bella copia, tonica, brillante, capace di sfogare il suo potenziale negli ultimi 30 metri, almeno nella prima mezz'ora. Poi una Juventus brutta copia, seduta, ritmo basso con Pjanic tra i primi responsabili di quel calo. Fino all'ultima metamorfosi, quella lì, col tridente, Ronaldo a sprigionare la falcata al largo, Mandzukic a mettere pressione sulla diga veronese. Risultato giusto, espressione di una superiorità palese. Ma partita che racconta di una Juventus in cantiere. Non si può pensare che basti CR7 per vincere, aveva detto Allegri alla vigilia. Difatti. 

LEGGI LA CRONACA
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Tiki Taka, Wanda Nara in lacrime e la telefonata di Marotta: botta e risposta su Icardi
Video

Tiki Taka, Wanda Nara in lacrime e la telefonata di Marotta: botta e risposta su Icardi

  • Atletica, le immagini del trionfo di Gianmarco Tamberi ad Ancona

    Atletica, le immagini del trionfo di...

  • Juve, Allegri: «Dobbiamo segnare almeno un gol a Madrid, il passaggio del turno dipende da questo»

    Juve, Allegri: «Dobbiamo segnare...

  • La parodia del caso Icardisulle note di "Soldi"

    La parodia del caso Icardisulle note di...

  • Inter, Icardi rifiuta la convocazione per il Rapid Vienna

    Inter, Icardi rifiuta la convocazione per il...

  • De Rossi: "Se il ginocchio sta bene non smetterò di giocare"

    De Rossi: "Se il ginocchio sta bene non...

  • Basket, la schiacciata che lascia tutti a bocca aperta

    Basket, la schiacciata che lascia tutti a...

  • Il presunto audio choc di Nainggolan: "Voglio tornare a Roma"

    Il presunto audio choc di Nainggolan:...

Prev
Next

NEWS