ACCEDI AL Corriere Adriatico.it


oppure usa i dati del tuo account

Insigne riporta il sorriso a Napoli
Fiorentina battuta per 1-0

Insigne riporta il sorriso a Napoli: viola battuti 1-0

Il Napoli ritrova il sorriso, batte la Fiorentina - prima sconfitta in campionato per i viola dopo due vittorie al Franchi - e si porta a quota 9 in classifica, in vetta per una sera a braccetto con la Juventus. Finisce 1-0 in un San Paolo semivuoto, con rete decisiva di Insigne a 11' dal termine. Turnover per Ancelotti, che lascia fuori Ospina, Albiol e Milik. In porta c'è Karnezis, in difesa Maksimovic, in attacco Mertens. Novità anche tattiche per l'allenatore del Napoli. Gli azzurri, infatti, si dispongono col 4-4-2, con Mertens e Insigne più avanzati e Zielinski e Callejon sulle fasce; il polacco è libero di svariare quando Mario Rui avanza. Tridente invece per la Fiorentina, con Chiesa ed Eysseric alle spalle di Simeone: viola, comunque, piuttosto abbottonati. In avvio meglio il Napoli, che reclama un rigore per un contatto dubbio all'8' tra Milenkovic e Mertens. La Fiorentina si fa vedere con un tiro di Eysseric smanacciato da Karnezis oltre la traversa, poi preferisce contenere gli attacchi non geometrici ma continui del Napoli, che s'illumina spesso e volentieri grazie alle fiammate dei singoli. Insigne ci prova prima con un destro da posizione decentrata che Dragowski para in due tempi, poi con una girata su invito rasoterra di Zielinski che finisce fuori di un niente. Altro lampo al 23', quando Allan libera in area Callejon il cui destro sbilenco da posizione interessante si spegne fuori. Col passare dei minuti la Fiorentina guadagna metri e il primo tempo si chiude con un destro a giro di Chiesa dal limite dell'area, di poco a lato. Meglio il Napoli in avvio di ripresa. La squadra di Ancelotti alza i ritmi e pressa con maggiore continuità. Mertens all'11' sfiora il gol con un destro a rientrare e subito dopo lascia spazio a Milik. Più peso in attacco per gli azzurri e a centrocampo per i viola, con Dabo al posto di Gerson e con Edimilson per Veretout. Nello spazio di 60 secondi, a cavallo del 20', ci provano Zielinski (sinistro alto) e Insigne (destro fuori di poco). Dentro anche Ounas per Callejon, il Napoli spinge ma non inquadra la porta. Appena ci riesce, passa. Milik s'inventa uomo assist, taglio al centro per Insigne che di destro incrocia bene battendo Dragowski. E' il 34' e Pioli gioca subito la carta Pjaca. Ancelotti si copre - Rog per Insigne - e deve fare i conti anche con i crampi di Hamsik. Dragowski nega il raddoppio a Zielinski, ma la vittoria non sfugge al Napoli. 

LEGGI LA CRONACA


© RIPRODUZIONE RISERVATA



MacauGP, l'incidente di Sophia Floersch
Video

MacauGP, l'incidente di Sophia Floersch

  • Michael Schumacher, parla la moglie Corinna: «Combatte, non mollerà»

    Michael Schumacher, parla la moglie Corinna:...

  • Doping, Magnini: “Evidente ingiustizia”

    Doping, Magnini: “Evidente...

  • Psg, le lacrime di Verratti dopo l'arresto: «Giorni difficili, chiedo scusa a tutti»

    Psg, le lacrime di Verratti dopo...

  • MotoGp, Marquez ancora campione del mondo

    MotoGp, Marquez ancora campione del mondo

  • Arbitro scoppia in lacrime alla fine della partita

    Arbitro scoppia in lacrime alla fine della...

  • Due gol di Cristiano Ronaldo junior: papà CR7 festeggia sui social

    Due gol di Cristiano Ronaldo junior:...

  • Berlusconi: "Monza sarà squadra giovane e tutta di italiani"

    Berlusconi: "Monza sarà squadra...

Prev
Next

NEWS