ACCEDI AL Corriere Adriatico.it


oppure usa i dati del tuo account

CR7 espulso in Champions, cosa rischia
il portoghese e cosa può fare la Juve

CR7 espulso in Champions, cosa rischia il portoghese e cosa può fare la Juve

Una vittoria da grande, ottenuta in trasferta, in inferiorità numerica e senza il pezzo pregiato del mercato estivo: la Juventus si è imposta a Valencia per 2-0, grazie a due rigori trasformati da Pjanic ma soprattutto grazie all'ennesima prova di squadra. L'unico neo resta quindi l'espulsione di Cristiano Ronaldo, poco prima della mezz'ora del primo tempo, per quanto accaduto tra il portoghese e l'ex difensore dell'Inter, Jeison Murillo.

Champions, espulso CR7 dopo 29 minuti: il portoghese esce in lacrime dal campo. Allegri: «Ci vuole la Var»



Le immagini chiariscono quanto accaduto e spiegano, seppur in parte, i motivi dell'espulsione del portoghese, indicati dall'arbitro di porta al direttore di gara, il tedesco Brych. Cristiano Ronaldo cerca di entrare in area, si scontra con Murillo che cercava di fare blocco e, quando vede il colombiano cadere a terra, lo invita a rialzarsi, mostrando un certo nervosismo. È a questo punto che Cristiano Ronaldo compie il gesto che gli è valso il rosso diretto: allunga la mano e tira, anche se solo per un istante, i capelli all'avversario.

L'arbitro non ha visto nulla, ma è stato richiamato dal suo assistente e a quel punto ha mostrato il cartellino rosso a Cristiano Ronaldo, uscito tra le lacrime per la sensazione di aver subìto un'ingiustizia. Oltre a lasciare i suoi in dieci al Mestalla, ora CR7 potrebbe saltare più di una partita nel girone di Champions League. Una squalifica di una giornata appare scontata, ma i turni di stop potrebbero anche essere di più.



Tutto dipende dall'interpretazione che il giudice sportivo dell'Uefa, sulla base del referto dell'arbitro, farà dell'accaduto. Se il motivo dell'espulsione può essere la condotta antisportiva, allora Cristiano Ronaldo potrebbe cavarsela con una sola giornata, saltando così solo la sfida casalinga della Juve con il modesto Young Boys. Se però il gesto di Cristiano Ronaldo dovesse essere considerato condotta violenta, la Juve rischia di perderlo per tre giornate. Nelle competizioni Uefa, è ormai (tristemente) risaputo, non c'è il Var, ma i bianconeri, in caso di squalifica superiore ad una giornata, potranno fare ricorso e chiedere che venga applicata la prova televisiva. Sarà l'unico modo per evitare che CR7 salti la doppia sfida con una sua ex squadra, il Manchester United di Mourinho e Pogba.


© RIPRODUZIONE RISERVATA






Juve, Allegri: «Dobbiamo segnare almeno un gol a Madrid, il passaggio del turno dipende da questo»
Video

Juve, Allegri: «Dobbiamo segnare almeno un gol a Madrid, il passaggio del turno dipende da questo»

  • La parodia del caso Icardisulle note di "Soldi"

    La parodia del caso Icardisulle note di...

  • Inter, Icardi rifiuta la convocazione per il Rapid Vienna

    Inter, Icardi rifiuta la convocazione per il...

  • De Rossi: "Se il ginocchio sta bene non smetterò di giocare"

    De Rossi: "Se il ginocchio sta bene non...

  • Basket, la schiacciata che lascia tutti a bocca aperta

    Basket, la schiacciata che lascia tutti a...

  • Il presunto audio choc di Nainggolan: "Voglio tornare a Roma"

    Il presunto audio choc di Nainggolan:...

  • L'ultimo, commosso, saluto a Radice. Claudio Sala: «Con te addio agli anni migliori»

    L'ultimo, commosso, saluto a Radice....

  • Rugby, Hame Faiva si fa rasare i capelli dal compagno in chemioterapia

    Rugby, Hame Faiva si fa rasare i capelli dal...

Prev
Next

NEWS