ACCEDI AL Corriere Adriatico.it


oppure usa i dati del tuo account

Santa Veneranda e Fabiani Matelica
quando le vittorie sono un'abitudine

Santa Veneranda e Fabiani
ovvero quando le vittorie
sono un'abitudine

ANCONA - Nel 2018 c’è una squadra che viaggia più forte dell’Anconitana (6 vittorie e 2 pareggi in 8 gare)
in Prima Categoria. È il Santa Veneranda, capolista del girone A a +7 sulla K Sport Azzurra, che ha ottenuto
8 successi in altrettante sfide. La striscia esaltante si allunga a 10 considerando gli ultimi due incontri del
2017. L’ultimo pari degli orange pesaresi, guidati da Lucio Clara e trascinati in attacco dall’ex Vis Pesaro
Zonghetti, risale all’1-1 contro il Villa San Martino, datato 2 dicembre. Da quel giorno iniziò l’irresistibile
ascesa, caratterizzata da questi risultati: 4-0 al Pisaurum, 3-1 al Tavernelle, 2-1 alla Vadese, 5-0 al Lunano, 2-
1 al Piobbico, 1-0 all’Urbino, 1-0 alla Maior, 2-0 alla Fermignanese, 5-0 al San Costanzo e 3-1 alla
Mercatellese. Se sabato dovesse battere il Santa Cecilia tra le mura amiche il Santa Veneranda eguaglierebbe
la striscia di 11 vittorie consecutive, stabilita dall’Anconitana dalla quinta alla quindicesima giornata
d’andata.

In Seconda Categoria troviamo un’altra squadra con 8 affermazioni in 8 gare nel 2018 che salirebbero a 9
considerando l’ultima uscita del 2017. È il Fabiani Matelica, altra società nell’orbita della famiglia Canil,
prima nel girone F con 5 punti di vantaggio sulla Settempeda. L’ultimo passo falso risale all’1-2 in casa della
Sefrense del 9 dicembre che costò la panchina al tecnico Rustichelli. Al suo posto arrivò Carsetti, in grado di
suonare 9 sinfonie di fila: 1-0 all’Esanatoglia, 3-1 al San Francesco Cingoli, 4-0 al Real Tolentino, 2-0 allo
Juventus Club Tolentino, 2-1 alla Folgore Castelraimondo, 1-0 alla Settempeda, 3-2 al Rione Pace Macerata,
4-0 alla Robur Macerata e 2-1 all’Accademia Montefano. Ma con un organico composto da Cantarini (ex
Jesina), Severini (ex Marina), Scotini (ex Fabriano Cerreto), Boria e Vitali (ex Matelica) e Ciniello (ex
Pergolese) il primato non è affatto una sorpresa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



L'ultimo, commosso, saluto a Radice. Claudio Sala: «Con te addio agli anni migliori»
Video

L'ultimo, commosso, saluto a Radice. Claudio Sala: «Con te addio agli anni migliori»

  • Rugby, Hame Faiva si fa rasare i capelli dal compagno in chemioterapia

    Rugby, Hame Faiva si fa rasare i capelli dal...

  • MacauGP, l'incidente di Sophia Floersch

    MacauGP, l'incidente di Sophia Floersch

  • Michael Schumacher, parla la moglie Corinna: «Combatte, non mollerà»

    Michael Schumacher, parla la moglie Corinna:...

  • Doping, Magnini: “Evidente ingiustizia”

    Doping, Magnini: “Evidente...

  • Psg, le lacrime di Verratti dopo l'arresto: «Giorni difficili, chiedo scusa a tutti»

    Psg, le lacrime di Verratti dopo...

  • MotoGp, Marquez ancora campione del mondo

    MotoGp, Marquez ancora campione del mondo

  • Arbitro scoppia in lacrime alla fine della partita

    Arbitro scoppia in lacrime alla fine della...

Prev
Next

NEWS